CONTATTI

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation ullamcorper suscipit lobortis nisl ut aliquip

Tel. +39 0688655352
Mob. +39 3357015900
virginio@cinelios.com
www.cinelios.com
www.virginiofavale.com

Blog

Berlino primo giorno

Viaggio liscio e veloce. È nello spirito del viaggio farsi un po’ di riposo nelle grandi città, anche per fotografare. Per cui i due giorni di riposo vanno tutti a Berlino. Riposo alla fine solo per il sedere perché per il resto ho fatto decine di chilometri a camminare in giro per la città. Arrivo nella stazione centrale che mi era rimasta impressa già nel 2008. Vicino ci sono le spiagge e vado subito verso il parlamento dato che si intravvede la cupola dove voglio salire. Arrivo lì e scopro che bisogna prenotare per entrare e mi fanno una prenotazione per il giorno dopo, in pratica un biglietto. Come ho detto tante volte questo viaggio vuole toccare le capitali della finanza e mettere le bandierine sulla mappa nei siti più importanti per il potere economico a livello europeo e questo è uno di quelli importanti: il parlamento tedesco. Mi immergo nella città. Faccio un passaggio al monumento alla shoa, opera imponente incastonata da un lato della porta di Brandeburgo. Poi punto dritto verso il Sony Center, uno dei luoghi più forti a livello visivo della città. Non c’è il tempo per girare con calma per cui tocco solo alcuni punti nodali. Lsvoto un po’ al Sony Center e poi a piedi vado verso Alexander Plaz, taglio la città e scatto una montagna di foto di strada. Arrivo, mi ristoro con una bibita fresca, fa caldo finalmente. Da lì vado in uno dei migliori ristoranti Ramen a Berlino. Altra zona, altra camminata lunga, altre infinite visioni. Berlino mi rivela il suo vero spirito moderno e multietnico. C’è un’aria distesa, la gente mi sembra molto naturale. Arabi che giocano a carte in delle bettole si alternano a aperitivo di ogni tipo. Profumi diversi di cibi vari, estasi. Odore di erba nell’aria nei giardini. Arrivo al ristorante e mi metto a parlare con un ragazzo che ho di fianco. È un designer, molto simpatico e curioso, mi fa un sacco di domande. Ramen eccellente. Spesso ho bisogno di un piatto caldo dopo tanti panini secchi che mangio mentre pedalo e il ramen è il top. Pago saluto questo nuovo amico e volo via perché ancora devo fare il check-in. Metro, camminata, hotel, birretta, letto.

POST A COMMENT